Intro

Agriturismo - Agrifoglio
Contrada Molliccio 82020
Baselice (Bn)
Telefono:
0824 968031 - 0824 968573

il Luogo

A 6 Km da Baselice e a 3 dalla stupenda località turistica S.Giovanni a Mazzocca...

zoomSulla sommità di un poggio panoramico ad una altezza di 900 metri sul mare sorge l'agriturismo L'Agrifoglio che si estende sul versante est della valle del Fortore. L'azienda è stata ricavata da un'antica masseria fine '800 recentemente ristrutturata nel mezzo di un'oasi di pace dove rilassarsi e godere di un fantastico soggiorno: un week-end o periodi più lunghi, lontani dalla vita frenetica della città.

zoom  zoom  zoom  zoom  zoom

zoomLa struttura si avvale di un parco proprio dove passeggiare a contatto con la natura, animali da cortile, un laghetto privato ed un ampio prato verde per consentire attività ludiche ai bambini. Animali presenti in azienda : cavalli, mucche, galline, maiali, piccioni, conigli, anatre.

zoomL'Agrifoglio, con i suoi 50 ettari di natura è il Luogo ideale per chi desidera una vacanza all'insegna dell'attività e della buona tavola. I proprietari offrono un'accoglienza sorridente e una cucina tipicamente baselicese: formaggi e ricotta prodotta dal loro piccolo caseificio. Visitate anche le stalle con i numerosi capi bovini.

Inoltre... escursioni alla scoperta del monte S.Giovanni con il pittoresco lago, dove si può trascorrere una giornata al sacco e bere dallla famosa sorgente acquifera di S.Giovanni e visitare lo stupendo ed antico monastero.

zoomCome raggiungerci in auto

  • da Benevento: Uscita al casello Castel del lago.
  • da Foggia: S. Severo direzione Campobasso- baselice
  • da Campobasso: S.Vittore direzione Foggia-San Bartolomeo in galdo- Baselice
  • da Napoli: Autostrada Napoli-Bari uscita casello di Benevento direzione Pietralcina-San marco dei Cavoti-Baselice

zoom  zoom  zoom  zoom  zoom 

Baselice

Il comune, in provincia di Benevento (55 Km), è situato in mezzo a tre regioni: Campania, Puglia e Molise ad un'altitudine 620 m sul livello del mare. Sorto verso il 1000 d.c. come agglomerato urbano, questo territorio risulta abitato già secoli prima e diversi ritrovamenti archeologici lo possono comprovare.

Situato sulla destra del Fortore tra questo ed il suo tributario il Cervaro, in terreno molto ondulato, con la sua massima altitudine al monte S.Marco (1007 m s.l.m.). Conta 2.843 abitanti (Baselicesi) e ha una superficie di 47,8 chilometri quadrati per una densità abitativa di 59,48 abitanti per chilometro quadrato.

Il territorio si presenta per la maggior parte calcareo-argilloso ed un po' franoso sul versante Adriatico.

Ha una superficie agricola utilizzata in ettari (ha) di 2285,63 (aggiornato al 2000) (Camera di Commercio di Benevento, dati e cifre, maggio 2007). Fa parte della Comunità Montana Zona del Fortore, ed appartiene alla Regione Agraria n. 2 - Alto Tammaro ed Alto Fortore.

Prodotti: cereali, vino, olio, frutta. Molto famoso, fra i vini, è il Moscato. Fino a non molto tempo fa il suo territorio era rinomato per due sorgenti di acque minerali; una ferruginosa in contrada Scaletta e l'altra sulfurea, detta Acqua di Puccini in contrada Costafilaccia.

Nel 1170 era Signore di Baselice un certo Gervaso, successivamente fu l'epoca dei fratelli Mastrali ma la storia di Baselice è legata ai Carafa. Il loro dominio durò fino al 1613 e la statua di Ottaviano Carafa la possiamo trovare nella chiesa della Madonna delle Grazie.

Nel 1811 Baselice venne aggregata alla provincia di Campobasso ma dopo l'Unità d'Italia entrò a far parte della provincia di Benevento.

Fonte: Wikipedia

Manifestazioni e feste popolari

  • 22 Maggio: Processione in onore di S. Rita da Cascia e benedizione delle macchine.
  • 13 giugno: Festa in onore di S. Antonio da Padova.
  • 15 agosto: Festa in piazza in onore della Madonna dell'Assunta.
  • 8 settembre: Festa in onore della Madonna delle Grazie, sagra del cicatiello e dell'agnello.
  • 9 settembre: Festa in onore di S. Lucia V. M.
  • 6 novembre: Processione in onore di S. Leonardo Abate - Patrono di Baselice.

l'Agrifoglio ( Ilex aquifolium )

L'agrifoglio è una pianta magica fin da prima dell'avvento del Natale cristiano...

Si dice che proteggesse dai demoni e portasse fortuna. I suoi primi utilizzi risalgono all'Irlanda dove anche le famiglie più povere potevano permettersi di utilizzarlo per decorare le proprie abitazioni.

Nel tempo i cristiani iniziarono ad utilizzare anch'essi questa pianta durante il periodo natalizio. La struttura della foglia infatti ricorda la corona di spine di Gesù Cristo e i frutti rossi il suo sangue. Inoltre i boccioli bianchi sono immagine della purezza della Madonna.

Nomi regionali
Calabria: arzìjastru, crifogghjàru, assciajèzzu.
Liguria: agrifeuggio.
Sardegna: golosti.
Toscana: Pungitopo.
Usi medicinali
Contiene saponine, la xantina teobromina e un pigmento giallo, l'ilexantina . Oggigiorno l'agrifoglio viene usato raramente in fitoterapia per via della sua tossicità [1], ma presenta proprietà diuretiche, febbrifughe e lassative. Ha inoltre un effetto simile a quello della serotonina.
Il decotto delle giovani radici raccolte in autunno è diuretico. Il decotto e il vino medicato della corteccia raccolta in qualunque periodo dell'anno vantano proprietà febbrifughe. L'infuso delle foglie raccolte prima della fioritura e fatte essiccare all'ombra ha proprietà calmanti, febbrifughe e curative dell'itterizia, contiene tra le altre sostanze la ilicina [1].
Quest'ultima contribuisce a rendere l'agrifoglio tossico per gli esseri umani poiché irrita lo stomaco e l'intestino, altri componenti lo rendono dannoso per il sistema nervoso e per il cuore...
I frutti raccolti a maturazione da ottobre a dicembre e fatti essiccare al calore hanno azione purgativa.

Tossicità: L'ingestione di appena venti bacche può essere mortale per un adulto.

Fonte: Wikipedia

Avviso ai naviganti

Grazie per esserci venuti a trovare e buona permanenza!

pic Vi informiamo che questo sito può essere visitato anche con il cellulare, via WAP, a questo indirizzo: www.agrifoglio.net/wap/ .
Per una navigazione facile e sicura e per una migliore visione delle pagine, consigliamo il download e l'uso del browser FireFox.

Grazie alla sua sicurezza, alla sua stabilità, alla sua velocità e a molto altro ancora, Firefox si adatta perfettamente al tuo modo di utilizzare il Web. È gratuito e semplice da installare.

Note di redazione

Siamo stati recensiti nel volume, in edicola e in libreria, GUIDA agli AGRITURISMI della CAMPANIA - Edizioni dell'Ippogrifo e sui seguenti portali dedicati all'agriturismo: